SCIENZA OMNIA 
RIVISTA DI SCIENZA ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
N
 
O
 
P
 
Q
 
S
 
V
 
Z
 
 
 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
LE METEORE 
 
Le meteore sono composte da particelle di polvere che attraversando l'atmosfera della terra si accendono per qualche attimo formando una scia di luce. Comunemente sono chiamate stelle cadenti, ma non hanno nulla a che fare con le stelle.  
Esse possono essere di diverse dimensioni, alle volte sono come piccoli sassi, ma quando sono molto grandi, vengono dagli astronomi chiamate asteroidi; qualora un frammento di questi sassi non si disintegri completamente passando nell'atmosfera e cada sulla terra, viene invece detto meteorite.  
Si calcolano che quotidianamente precipitino sulla terra dalle 1000 a 3000 tonnellate di materiale proveniente dallo spazio sotto forma di polveri o meteoriti e per fortuna, la maggior parte si disintegra nell'atmosfera.  
Il nostro pianeta periodicamente interseca le orbite di alcune stelle comete che lasciano dietro sé scie di polveri e detriti; questo fenomeno è chiamato dagli studiosi: sciami o piogge meteoriche. Sono questi dei fenomeni ricorrenti che si verificano ogni anno all'incirca nello stesso giorno quando la terra ripercorre un tratto del suo giro intorno al sole.  
Gli sciami prendono il nome dalla costellazione da cui pare vengano (sciame Ariete ecc.) e si vedono solo e sempre nella stessa regione di cielo.  
Le Perseidi sono uno sciame noto da almeno 2000 anni e i primi a parlarne, furono i cinesi che nel 36 d. C., citarono sui loro testi di un centinaio di meteore viste in una sola notte.  
Vi sono però molti altri sciami come ad esempio le Leonidi, visibili verso la metà novembre o le Quadrantidi (antica costellazione oggi integrata con quella del Bifolco), il cui fenomeno si verifica all'inizio di gennaio; da non scordare se si ha un telescopio, di osservare lo sciame delle Liridi e quello delle Eta Acquaridi che si vedono tra aprile e Maggio, ma anche le Arietidi ai primi di giugno, le Draconidi nella prima decade di ottobre, le Orionidi al 21 ottobre e le Geminidi il 14 dicembre. 
I primi astronomi a studiare gli sciami furono l'irlandese George Johnstone Stoney in collaborazione con l'inglese Arthur Matthew Weld Downing e il tedesco Adolf Berberich, alla fine dell'Ottocento. 
(FAGR 26-10-17) 
Pioggia di meteore 
 
 
 
 
LA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO ESEGUE QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it